logo
 
top
cut
  HOME |Galleria fotografica|Video streaming|Download materiale|LINK utili|CONTATTI
     
    Il progetto
    Le specie
    L'ambiente
    Nidi e mangiatoie
    I proponenti
     

cb

minacce

difendere

CONNESSIONI

cb

TICINO

La biodiversità è la ricchezza della vita sulla terra, in termini di varietà di specie, di organismi, di geni e di ambienti.
Provando a semplificare con un esempio, per comprendere la biodiversità di un ambiente fluviale dobbiamo considerare l'alveo, le sponde e le lanche che circondano il corso d'acqua, i pesci che lo abitano, gli animali invertebrati di cui essi si nutrono, così come gli uccelli che sono attratti da trote, alborelle o carpe, i salici, i pioppi e gli ontani che forniscono posatoi e rifugi agli uccelli e ai mammiferi, quali ad esempio la Lontra, oggi estinta ma una tempo presente lungo i nostri fiumi.

Dobbiamo dunque osservare l'intero complesso di relazioni che lega indissolubilmente tutti questi fattori, senza dimenticare le determinanti fisiche, come geologia, geomorfologia e clima.
Purtroppo la maggior parte di noi ignora che la biodiversità fornisce i cosiddetti “servizi ecosistemici”, indispensabili alla continuazione della vita sulla terra, compresa quella della specie Uomo:

  • La biodiversità fornisce acqua pulita: il complesso di boschi, foreste e suolo naturale che sta a monte di fiumi, torrenti e sorgenti filtra l’acqua, depurandola dagli elementi inquinanti che oggi trasporta.

  • La biodiversità fornisce aria pura: la stessa cosa vista per l'acqua avviene per l’aria, continuamente rigenerata dal “respiro” della vegetazione.

  • La biodiversità regola il clima: la presenza della vegetazione influisce sulle brezze, sulla temperatura e sull'umidità di qualsiasi ambiente.

  • La biodiversità fornisce cibo: i primi 30 – 70 cm del suolo, perennemente rigenerati dai processi vitali di organismi e microrganismi vegetali e animali, sono indispensabili per l’agricoltura (ovvero per il nutrimento dei 7 miliardi di abitanti della Terra) perché determinano la fertilità dei coltivi. Inoltre, tutti gli animali che oggi alleviamo derivano da specie selvatiche che l’uomo ha imparato a sfruttare attraverso la domesticazione a partire dal Neolitico. La stessa cosa vale per tutte le varietà vegetali che oggi coltiviamo.

  • La biodiversità fornisce medicine: le sostanze naturali di origine vegetale costituiscono la base di oltre il 50% dei medicinali prescritti.

Per questo ogni ambiente che scompare, ogni animale o pianta che si estingue è una grave minaccia alla sopravvivenza dell’uomo stesso perché indebolisce la capacità della biodiversità di fornire servizi ecosistemici.

 

   
testi e realizzazione web: Marco Tessaro